CARTA ETICA DELLO SPORT VENETO

 

Ondablu, la Società Cooperativa Sportiva Dilettantistica, che gestisce le piscine di Agordo Pedavena e Santa Giustina ha fatto richiesta di adesione alla Carta etica dello sport veneto approvata dal Consiglio regionale del Veneto con Deliberazione amministrativa del 5 settembre 2017, ai sensi della L.R. 11 maggio 2015, n. 8 “Disposizioni generali in materia di attività motoria e sportiva”.
Questa importante deliberazione chiama tutti gli operatori dello sport al rispetto dei praticanti e dei loro ritmi di sviluppo e maturazione, chiede a chi pratica sport a qualsiasi livello il rispetto degli altri, dello spirito di squadra e del senso di solidarietà, nonché il rifiuto di ogni forma di discriminazione nell’esercizio dell’attività motoria e sportiva, il rifiuto dell’utilizzo di mezzi illeciti o scorretti.
In particolare “riconosce lo sport e l’attività motoria come gioco, divertimento e agonismo capaci di migliorare il benessere psicofisico, di sviluppare integrazione e relazione sociale e come componente fondamentale del processo di formazione e crescita della persona.”
Questi valori sono stati gli elementi fondativi della società Ondablu; da 25 anni infatti essa opera nel mondo dello sport e del tempo libero, con attività ludiche, sportivo-dilettantistiche, comprese l'attività didattica e culturale offerte come servizio ad una base sociale quanto più ampia possibile.
Con la costante formazione e aggiornamento dei propri operatori e con il continuo adeguamento delle proprie strutture alle esigenze anche delle persone con disabilità motorie, favorisce una pratica motoria, sportiva ed agonistica volta a garantire il massimo del benessere psicofisico a tutti i suoi utenti.
Il presidente Angelo Paganin, ritenendo quindi che la società avesse i requisiti per aderire alla Carta etica, ha presentato la proposta di adesione nel corso dell’assemblea ordinaria di  Ondablu tenutasi a S. Giustina il 1 dicembre dello scorso anno; avendo ottenuto l’approvazione dei soci all’unanimità, ha presentato agli uffici competenti della regione Veneto la formale richiesta di adesione.
Ondablu ha ottenuto ora la risposta positiva della Regione. Ciò permetterà di avviare una serie di incontri con i propri tecnici ed operatori, gli atleti e i loro genitori per illustrare e promuovere la Carta e i principi in essa contenuti  

 

 

 

   Vai al sito della Regione Veneto per saperne di più:  https://www.regione.veneto.it/web/sport/carta-etica